Codice a1402a d.d. 24 dicembre 2015, n. 880 a.o.u. citta della

Entrare Registrazione.

Legge di stabilità 2015 pubblicata in Gazzetta Ufficiale

Riqualifica e potenziamento della ex S. Decreto di esproriazione bonario n. Spostamento della linea elettrica interrata mt a 15 KV che collega la cabina n. IVA n. Ente espropriante: Provincia di Pavia. Provincia di Varese Ordinanza di pagamento diretto n. Aree in comune di Turate. Aree in comune di Gerenzano. Altri Ferrovienord s. Raccolta n. Comune di Cesano Maderno. CUP F11B Realizzazione del primo lotto della tangenziale di Como, del primo lotto della tangenziale di Varese e della tratta A8 - A9 del collegamento autostradale Dalmine - Como - Varese - Valico del Gaggiolo ed opere ad esso connesse.

Tangenziale di Varese - Immobili siti nel territorio del comune di Gazzada Schianno sez. A Provincia di Varese. Tratta A. Immobili siti nel territorio del comune di Solbiate Olona - Provincia di Varese. Realizzazione del primo lotto della tangenziale di Como, del primo lotto della tangenziale di Varese e della tratta A8 — A9 del collegamento autostradale Dalmine - Como - Varese - Valico del Gaggiolo ed opere ad esso connesse.

Realizzazione del primo lotto della tangenziale di Como, del primo lotto della tangenziale di Varese e della tratta A8 - A9 del collegamento autostradale Bollettino Ufficiale —5— Serie Avvisi e Concorsi n. Provincia di Bergamo. Impianto Isla — Pratica n.

Impianto Corridoni — Pratica n. Bollettino Ufficiale —9— Serie Avvisi e Concorsi n. Ditta Green Source s. Bonizzato n.Nuovo codice della strada Le recenti modifiche al Le recenti modifiche al Nuovo codice della strada Senato della Repubblica www.

Lavori preparatori Lavori preparatori pubblicati dal Senato nuova serie.

Navigazione

La Costituzione italiana con le modifiche approvate dalle Camere, Roma 2. Servizio dei resoconti e della comunicazione istituzionale n. Decreto-legge n. Le pubblicazioni del Senato possono essere richieste alla Libreria del Senato - per posta: via della Maddalena 27, Roma - per posta elettronica: libreria senato. Nota di lettura. Lavori preparatori della legge n. Resoconti stenografici delle sedute di Assemblea della Camera dei depu- tati per la discussione di mozioni sulla sicurezza stradale.

I lavori preparatori relativi all'iter della legge n. Si richiama innanzi tutto la legge 20 marzon. Con la legge 12 febbraion. Il Testo unico delle norme sulla circolazione stradale fu dunque approvato con il decreto del Presidente della Repubblica 15 giugnon. Giunto in Senato il 14 gennaioil disegno di legge A.

Dopo le deliberazioni conclusive del Consiglio dei ministri adottate il 27 febbraio e il 25 marzofu emanato il decreto legislativo 30 apri- len.

Inoltre, con il decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembren. Definizione e classificazione delle strade. Definizioni stradali e di traffico. Delimitazione del centro abitato. Regolamentazione della circolazione in generale.

Regolamentazione della circolazione fuori dei centri abitati. Regolamentazione della circolazione nei centri abitati. Circolazione nelle piccole isole.

Competizioni sportive su strada. Servizi di polizia stradale.

Intervista a Silvio Falco, Direttore Generale AOU Città della Salute e della Scienza Torino

Espletamento dei servizi di polizia stradale. Capo I - Costruzione e tutela delle strade ed aree pubbliche. Norme per la costruzione e la gestione delle strade. Poteri e compiti degli enti proprietari delle strade. Atti vietati. Distanze di sicurezza dalle strade. Occupazione della sede stradale. Opere, depositi e cantieri stradali.

Accessi e diramazioni. Pertinenze delle strade. Attraversamenti ed uso della sede stradale. Competenza per le autorizzazioni e le concessioni.

Obblighi dei concessionari di determinati servizi. Piantagioni e siepi. Fabbricati, muri e opere di sostegno.Sezione relativa agli obblighi di pubblicazione concernenti gli atti di carattere normativo e amministrativo generale ai sensi dell' art. IVA Navigation Home Organizzazione atti generali disposizioni generali consulenti e collaboratori personale bandi di concorso performance enti controllati attivita e procedimenti controlli sulle imprese provvedimenti sovvenzioni contributi beni immobili controlli e rilievi servizi erogati pagamenti amministrazione pianificazione territorio informazioni ambientali strutture private interventi straordinari altri contenuti collaboratori consulenti sanzioni per omessa pubblicazione concorsi avvisi pubblici avvisi mobilita avvisi selezione interna borse di studio bilanci attestazioneOIV opere pubbliche bandi-gare cug liste di attesa liste di attesa ricoveri test elenco-professionisti.

Determina Dirigenziale Presidio Ospedale del Mare n. Riabilitazione, - Delibera aziendale n. San G. Capilupi di Capri" Allegato 2 pag. Ospedale del Mare" Deliberazione del Commissario Straordinario n. Ciro Verdoliva Delibera n. Nomina del Dr.Home Legislazione DLgs 31 ottobre n. Direttore Responsabile: Giulietta Lemmi. Potrai accedere ai servizi riservati, iscriverti alle newsletter, scaricare contenuti, consultare le scadenze e aggiungerle al tuo calendario. Indice Testo. Si considerano compresi nell'attivo ereditario denaro, gioielli e mobilia per un importo pari al dieci per cento del valore globale netto imponibile dell'asse ereditario anche se non dichiarati o dichiarati per un importo minore, salvo che da inventario analitico redatto a norma degli articoli e seguenti del codice di procedura civile non ne risulti l'esistenza per un importo diverso.

Si considera mobilia l'insieme dei beni mobili destinati all'uso o all'ornamento delle abitazioni, compresi i beni culturali non sottoposti al vincolo di cui all'art. Per l'istituzione dell'imposta sulle successioni e donazioni sui trasferimenti di beni e diritti per causa di morte, per donazione o a titolo gratuito e sulla costituzione di vincoli di destinazione, di cui al presente provvedimento, vedi l'art.

Per la precedente soppressione dell'imposta sulle successioni e donazioni, vedi gli artt. Si considerano compresi nell'attivo ereditario i beni e i diritti soggetti ad imposta alienati a titolo oneroso dal defunto negli ultimi sei mesi. La disposizione del comma 1 non si applica ai beni ed ai diritti alienati in esecuzione di contratti preliminari aventi data certa anteriore di almeno sei mesi all'apertura della successione, a quelli alienati con atti di donazione presunta, di cui all'art.

Le scritture private non autenticate si considerano fatte alla data in cui hanno acquistato data certa. Articolo abrogato dall'art. Per i beni e i titoli di cui al comma 1, lettera bdepositati a nome del defunto e di altre persone, compresi quelli contenuti in cassette di sicurezza o altri contenitori di cui all'art. Non concorrono a formare l'attivo ereditario i beni e i diritti per i quali l'imposta sia stata corrisposta volontariamente dallo stesso titolare durante la vita.

In tale ipotesi si applica un'aliquota inferiore di un punto percentuale rispetto a quelle previste dall'articolo 7.

Con decreto del Ministro delle finanze, adottato ai sensi dell'articolo 17, comma 3, della legge 23 agoston. I beni ed i diritti oggetto del pagamento di cui al comma 1-bis del presente articolo, in caso di donazione, concorrono a formare il valore globale della donazione, ma dalla imposta dovuta si detrae l'importo pagato volontariamente dal donante.

Comma abrogato dall'art.

Legislazione

Comma aggiunto dall'art. L'erede o legatario deve presentare l'inventario dei beni di cui al comma 1 che ritiene non debbano essere compresi nell'attivo ereditario, con la descrizione particolareggiata degli stessi e con ogni notizia idonea alla loro identificazione, al competente organo periferico del Ministero per i beni culturali e ambientali 2il quale attesta per ogni singolo bene l'esistenza del vincolo e l'assolvimento degli obblighi di conservazione e protezione.

L'attestazione deve essere presentata all'ufficio del registro in allegato alla dichiarazione della successione o, se non vi sono altri beni ereditari, nel termine stabilito per questa. L'alienazione in tutto o in parte dei beni di cui al comma 1 prima che sia decorso un quinquennio dall'apertura della successione, la loro tentata esportazione non autorizzata, il mutamento di destinazione degli immobili non autorizzato e il mancato assolvimento degli obblighi prescritti per consentire l'esercizio del diritto di prelazione dello Stato determinano l'inclusione dei beni nell'attivo ereditario.

Per i territori della regione siciliana e delle province autonome di Trento e di Bolzano agli adempimenti di cui al presente articolo provvedono gli organi rispettivamente competenti. La Corte costituzionale, con sentenza giugnon.Entrare Registrazione. Delimitazione delle aree contaminate da colpo di fuoco batterico in Sicilia e prescrizioni fitosanitarie obbligatorie.

Approvazione del piano regolatore generale e del regolamento edilizio del comune di San Biagio Platani Assessorato della famiglia, pag. Siciliacon sede legale in Palermo. Scioglimento della cooperativa Agapanthus, con sede in Naso. Provvedimenti concernenti conferma di nuove autorizzazioni di tabaccai autorizzati alla riscossione delle tasse auto89 Modifica del decreto 15 dicembreconcernente mobilistiche nella Regione siciliana.

Cutelli di Catania pag. Statuto del comune di Floridia. Statuto del comune di Marineo Integrazione. Palermo, 10 dicembre GUFO Palermo, 18 dicembre Vito Sinatra; terico.

Inoltre, devono essere estirpate e distrutte tutte le Vista la direttiva del Consiglio n. Per Art. Le piante estirpate in forza del presente provvedimento devono essere accatastate nel punto di estirpazione o in Art. Per quanto non previsto dal presente provvedimento, si applicano il decreto del Ministero delle politiche agricoArt.

Tali prescrizioni sono emanate in applicazione del D. M 10 settembren. Il materiale raccolto con tale operazione di bonifica non deve in alcun caso essere abbandonato a terra, ma va raccolto ed eliminato tempestivamente mediante bruciatura fino ad incenerimento, da effettuarsi sul posto. Allegato C Indicazioni relative alle fasi di post-raccolta dei frutti Le prescrizioni di cui alla presente scheda tecnica devono obbligatoriamente essere adottate per la raccolta e lo stoccaggio di mele, pere e cotogne da parte di aziende produttrici e dai centri di raccolta e commercializzazione siti nella Regione Sicilia.

Le macchine ed i locali di lavorazione vanno disinfettati. La soluzione deve essere usata entro 2 o 3 ore dalla preparazione. Mirri con sede legale in via Gino Marinuzzi, 3 Palermo; Vista la nota n. Mirri, con sede legale in via Gino Marinuzzi, 3 Palermo, ha chiesto il riconoscimento di un Centro di primo occorso per tartarughe marine; Vista la relazione di sevizio, prot.

Mirri, a seguito delle risultanze del sopralluogo effettuato dai funzionari della Ripartizione faunistico-venatoria di Palermo, ha chiesto il riconoscimento di un Centro regionale di recupero di tartarughe marine; Viste le note n.

Palermo, 31 dicembre Palermo, 20 novembre Liquidazione coatta amministrativa della cooperativa Visto lo Statuto della Regione; Vista la legge regionale 26 giugnon. Lungaro Pietro, nato a Roma il 23 luglio Art. Palermo, 1 dicembre Rimodulazione degli assetti organizzativi dei Dipartimenti regionali di cui al D.

Palermo, 16 dicembre Palermo, 11 dicembre Conferimento di funzioni e compiti agli enti locali.Gentile cliente, per migliorare le performance tecniche di Altalex e del Suo profilo personale, la invitiamo a recuperare la password cliccando sul pulsante OK. La ringraziamo e le auguriamo una buona navigazione. T esto unico delle imposte sui redditi. Capo I - Disposizioni generali artt. Capo I - Soggetti passivi e disposizioni generali artt.

Titolo IV - Disposizioni varie, transitorie e finali artt. Presupposto dell'imposta sul reddito delle persone fisiche e' il possesso di redditi in denaro o in natura rientranti nelle categorie indicate nell'articolo 6. Soggetti passivi dell'imposta sono le persone fisiche, residenti e non residenti nel territorio dello Stato. Ai fini delle imposte sui redditi si considerano residenti le persone che per la maggior parte del periodo di imposta sono iscritte nelle anagrafi della popolazione residente o hanno nel territorio dello Stato il domicilio o la residenza ai sensi del codice civile.

Si considerano altresi' residenti, salvo prova contraria, i cittadini italiani cancellati dalle anagrafi della popolazione residente e trasferiti in Stati o territori diversi da quelli individuati con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, da pubblicare nella Gazzetta Ufficiale.

Commissione Tributaria Regionale, Lombardia, sez. L'imposta si applica sul reddito complessivo del soggetto, formato per i residenti da tutti i redditi posseduti al netto degli oneri deducibili indicati nell'articolo 10 e per i non residenti soltanto da quelli prodotti nel territorio dello Stato. In deroga al comma 1 l'imposta si applica separatamente sui redditi elencati nell'articolo 16, salvo quanto stabilito nei commi 2 e 3 dello stesso articolo.

Nelle ipotesi previste nell'articolo del detto codice i redditi dei beni che rimangano destinati al fondo sono imputati per l'intero ammontare al coniuge superstite o al coniuge cui sia stata esclusivamente attribuita l'amministrazione del fondo. Se vi e' un solo genitore o se l'usufrutto legale spetta ad un solo genitore i redditi gli sono imputati per l'intero ammontare.

I redditi delle societa' semplici, in nome collettivo e in accomandita semplice residenti nel territorio dello Stato sono imputati a ciascun socio indipendentemente dalla percezione, proporzionalmente alla sua quota di partecipazione agli utili. Le quote di partecipazione agli utili si presumono proporzionate al valore dei conferimenti dei soci se non risultano determinate diversamente dall'atto pubblico o dalla scrittura privata autenticata di costituzione o da altro atto pubblico o scrittura autenticata di data anteriore all'inizio del periodo d'imposta; se il valore dei conferimenti non risulta determinato, le quote si presumono uguali.

L'oggetto principale e' determinato in base all'atto costitutivo, se esistente in forma di atto pubblico o di scrittura privata autenticata, e, in mancanza, in base all'attivita' effettivamente esercitata. I redditi delle imprese familiari di cui all'articolo bis del codice civile, limitatamente al 49 per cento dell'ammontare risultante dalla dichiarazione dei redditi dell'imprenditore, sono imputati a ciascun familiare, che abbia prestato in modo continuativo e prevalente la sua attivita' di lavoro nell'impresa, proporzionalmente alla sua quota di partecipazione agli utili.

La presente disposizione si applica a condizione:. Si intendono per familiari, ai fini delle imposte sui redditi, il coniuge, i parenti entro il terzo grado e gli affini entro il secondo grado. I proventi conseguiti in sostituzione di redditi, anche per effetto di cessione dei relativi crediti, e le indennita' conseguite, anche in forma assicurativa, a titolo di risarcimento di danni consistenti nella perdita di redditi, esclusi quelli dipendenti da invalidita' permanente o da morte, costituiscono redditi della stessa categoria di quelli sostituiti o perduti.

Gli interessi moratori e gli interessi per dilazione di pagamento costituiscono redditi della stessa categoria di quelli da cui derivano i crediti su cui tali interessi sono maturati. I redditi delle societa' in nome collettivo e in accomandita semplice, da qualsiasi fonte provengano e quale che sia l'oggetto sociale, sono considerati redditi di impresa e sono determinati unitariamente secondo le norme relative a tali redditi. L'imposta e' dovuta per anni solari, a ciascuno dei quali corrisponde un'obbligazione tributaria autonoma, salvo quanto stabilito nel comma 3 dell'articolo 8 e nel secondo periodo del comma 3 dell'articolo L'imputazione dei redditi al periodo di imposta e' regolata dalle norme relative alla categoria nella quale rientrano.

In caso di morte dell'avente diritto i redditi che secondo le disposizioni relative alla categoria di appartenenza sono imputabili al periodo di imposta in cui sono percepiti, determinati a norma delle disposizioni stesse, sono tassati separatamente a norma degli articoli 17 e 18, salvo il disposto del comma 3 dell'articolo 16, anche se non rientrano tra i redditi indicati nello stesso articolo 16, nei confronti degli eredi e dei legatari che li hanno percepiti.Gentile cliente, per migliorare le performance tecniche di Altalex e del Suo profilo personale, la invitiamo a recuperare la password cliccando sul pulsante OK.

La ringraziamo e le auguriamo una buona navigazione. Pubblichiamo il testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia aggiornato con le modifiche apportate, da ultimo, dalla L. Testo unico in materia di spese di giustizia D. Testo unico in materia di spese di giustizia. Le norme del presente testo unico disciplinano le voci e le procedure di spesa dei processi: il pagamento da parte dell'erario, il pagamento da parte dei privati, l'annotazione e la riscossione.

Disciplinano, inoltre, il patrocinio a spese dello Stato, la riscossione delle spese di mantenimento, delle pene pecuniarie, delle sanzioni amministrative pecuniarie e delle sanzioni pecuniarie processuali.

Le spese del processo amministrativo, contabile e tributario sono, inoltre, regolate dalle norme speciali della parte VIII del presente testo unico. Titolo II Disposizioni generali relative al processo penale. Le spese del processo penale sono anticipate dall'erario, ad eccezione di quelle relative agli atti chiesti dalle parti private e di quelle relative alla pubblicazione della sentenza, ai sensi dell'articolocomma 1, del codice di procedura penale e dell'articolo 76, del decreto legislativo 8 giugnon.

L Spese ripetibili e non ripetibili. Fermo quanto disposto dall'articolodel codice di procedura penale, non sono ripetibili le spese per le rogatorie dall'estero e per le estradizioni da e per l'estero.

Fermo quanto disposto dall'articolodel codice di procedura penale, le spese per le rogatorie all'estero sono disciplinate dal presente testo unico. Titolo III Disposizioni generali relative al processo civile, amministrativo, contabile e tributario. Pubblichiamo il testo del Codice Civile, recante Regio decreto 16 marzon.

Scarica l'eBook gratuito contenente il Testo unico delle imposte sui redditi aggiornato con le modifiche apportate da ultimo da Scarica l'eBook gratuito contenente il Testo unico degli enti locali aggiornato con le modifiche apportate da ultimo da Pubblichiamo il testo del Codice Penale, recante Regio Decreto 19 ottobren. La ringraziamo e le auguriamo una buona navigazione OK.

Crea subito il tuo profilo e scopri tutti i vantaggi! Inserisci le tue credenziali. Password l'hai dimenticata? Iscriviti ad Altalex e resta sempre informato grazie alla newsletter di aggiornamento professionale! Iscriviti ora. Vedi altri avvocati. Inserisci il tuo studio. Legge Pinto: difensore d'ufficio non ha diritto all'indennizzo. Codice Civile Tribunale delle imprese.

Gli stranieri in Germania: i dati su espulsioni, respingimenti, rimpatri assistiti e ritorni volontari.